Project

General

Profile

Installazione di Debian da una chiave USB

Qualora usiate ancora Sarge una ottima guida molto completa a tutte le problematiche relative all'installazione da chiavetta USB la trovate su http://d-i.pascal.at/.

Con il rilascio di Etch l'installazione da USB è supportata ufficialmente e le precedenti informazioni sono state integrate nel manuale di installazione, trovate la sezione relativa su:

http://www.debian.org/releases/stable/i386/ch04s04.html.it.

Ovviamente per installare da una chiavetta occorre anzitutto avere a disposizione una macchina che supporti l'avvio da USB. In genere questo è possibile in varie forme (ad esempio attraverso un CD su USB), ma quella che a noi interessa è la modalità che prevede l'avvio da disco rimovibile, che spesso è classificata come:

USB-zip

Il primo passo da fare è preparare la chiavetta con i file necessari all'avvio; questi si trovano su un qualunque mirror del sito Debian, a partire dalla directory debian/dists/nomeversione, nella sottodirectory:

main/installer-i386/current/images/hd-media

(ad esempio per ottenerli dal mirror italiano potete andare sotto http://ftp.it.debian.org/debian/dists/etch/main/installer-i386/current//images/hd-media/).

La modalità più semplice per creare la vostra chiavetta è utilizzare utilizzare l'immagine compressa del disco boot.img.gz, che contiene tutti i file necessari per lanciare il sistema; potete installare il tutto su una chiavetta USB (che nell'esempio si suppone sia visibile come /dev/sda) con il comando:

zcat boot.img.gz > /dev/sda1

dove si è supposto, come avviene nella maggior parte dei casi, che la chiavetta sia stata partizionata con una sola partizione. Questo ovviamente cancellerà il contenuto della chiavetta, riscrivendola come un filesystem FAT contenente i dati necessari.

La precedente procedura è immediata, ma comporta lo svantaggio di creare un filesystem di 256Mb, mentre con le nuove chiavette USB si può avere molto più spazio, ed utilizzare un CD di installazione. Per questo motivo si può eseguire la procedura manualmente con i seguenti passi; prima si crea un filesystem DOS con:

mkdosfs /dev/sda1

dopo di che vi si potrà installare il bootloader SYSLINUX con:

syslinux /dev/sda1

a questo punto si potrà montare la chiavetta e copiare tutti i file necessari cioè:

mount /dev/sda1 /mnt/usb/
cp initrd.gz /mnt/usb/
vmlinuz /mnt/usb/

L'ultimo passo é creare il file di configurazione per SYSLINUX, che è syslinux.cfg in cui andranno inserite le seguenti righe:

default vmlinuz
append initrd=initrd.gz

Si tenga presente che questa operazione non modifica il master boot record della chiavetta, cosa che ordinariamente non è necessaria essendo questo impostato per eseguire l'avvio dalla prima partizione; è comunque possibile ricrearlo con il comando:

install-mbr /dev/sda

Infine dovrà essere copiata una immagine dei dati di installazione sulla chiavetta, il candidato ideale è l'installazione via rete, ma in questo caso è opportuno utilizzare l'immagine compressa che si trova sotto netinstall piuttosto che quella di hd-media, che non prevede il supporto per la rete. Una volta che ci si sia procurata una immagine ISO di un disco di installazione, basterà che la si copi direttamente nella chiavetta dopo averla montata con:

cp sarge-i386-netinst.iso /mnt/usb/netinst.iso

E' possibile anche avere una versione personalizzata del sistema avviato