Project

General

Profile

UsoDiOpenPGPCard » History » Revision 25

Revision 24 (Elena Grandi, 04/10/2017 11:30 AM) → Revision 25/31 (Elena Grandi, 04/10/2017 11:31 AM)

h1. Uso di OpenPGP Card 

 L'"OpenPGP Card":https://en.wikipedia.org/wiki/OpenPGP_card è una smartcard sulla quale si possono salvare in modo sicuro ed usare le sottochiavi segrete usate da GnuPG per crittografia, firma ed anche autenticazione; ne esistono versioni tradizionali, oppure implementate in un dispositivo USB. In ogni caso si possono caricare nuove chiavi sulla scheda, ma non si possono estrarre (per via software) quelle salvate ed è la scheda stessa ad effettuare le operazioni crittografiche. 

 L'obiettivo che si vuole ottenere è di non avere materiale crittografico segreto sui computer, in modo che un attaccante remoto non possa impossessarsene, mantenendo comunque la comodità di poter usare le chiavi sulla stessa macchina di uso comune. Per farlo si dovrà avere una chiave principale di lunga durata conservata offline ed usata solo saltuariamente per operazioni di gestione della chiave stessa (creazione di nuove sottochiavi, modifica delle scadenze, firma di altre chiavi per la _Web Of Trust_) e delle sottochiavi da usare quotidianamente, conservate sulla card. 

 L'OpenPGP Card permette di caricare tre sottochiavi con finalità di crittografia, firma ed autenticazione: le prime due si usano normalmente tramite GnuPG, la terza può essere usata per l'autenticazione ssh tramite gpg-agent. 


 h2.Prerequisiti 

 Tutte le versioni di "GnuPG":https://gnupg.org/ supportano l'uso di base delle OpenPGP Card, ma per meglio sfruttarne le capacità è meglio usare la versione 2.1 (_modern_), specialmente in fase di creazione della chiave e delle sue sottochiavi. 

 In questa guida si da per scontato l'uso di GnuPG 2.1 installato come eseguibile @gpg@, come ad esempio su Debian da stretch in poi; versioni precedenti o altre distribuzioni potrebbero usare un eseguibile @gpg2@ o altre varianti. 

 Nel caso si voglia usare poi la Card per autenticazione ssh con versioni precedenti di GnuPG è necessario installare anche gpg-agent (in 2.1 usato di default). 

 Per il supporto della Card è poi necessario installare "PC/SC Lite":http://pcsclite.alioth.debian.org/. 

 Sotto distribuzioni Debian o derivate (che già preinstallano @gnupg@ e @openssh-client@) i pacchetti da installare sono quindi: 

 <pre> 
 apt install pcscd gnupg-agent scdaemon 
 </pre> 

 Si tenga presente che in alcuni casi l'accesso alla Card può richiedere versioni sufficientemente aggiornate della libereria, ad esempio con il lettore _O2 Micro OZ776_ è necessario usare una versione di @libccid@ sufficientemente recente (la versione 1.4.15 di Ubuntu Trusty/Mint 17 non funziona, la versione 1.4.22 di Xenial/Mint 18 si). 

 Si consiglia di svolgere le operazioni di creazione di chiavi e tutto ciò che coinvolga la chiave principale su un sistema pulito, ad esempio una distribuzione live, meglio se scollegato da internet, e di configurare poi le macchine di uso quotidiano secondo quanto descritto nella sezione "Configurazione su una nuova macchina". 


 h2. Creazione della chiave 

 Innanzitutto bisogna creare una chiave principale che verrà associata alla nostra identità; questa dovrà essere da almeno 4096 bit per garantirle sufficiente longevità, dato che la sua sostituzione comporta un nuovo ingresso nella Web of Trust. 

 Ovviamente, se si ha già una chiave gpg da 4096 bit si può saltare questo passaggio ed usare quella. 

 Innanzitutto, configurare gpg per l'uso di SHA2 aggiungendo le seguenti righe a @~/.gnupg/gpg.conf@: 

 <pre> 
 personal-digest-preferences SHA256 
 cert-digest-algo SHA256 
 default-preference-list SHA512 SHA384 SHA256 SHA224 AES256 AES192 AES CAST5 ZLIB BZIP2 ZIP Uncompressed 
 </pre> 

 Quindi generare una nuova chiave: notare l'uso di gpg versione 2.1 e la dimensione a 4096 bit (per il resto si sono accettate le scelte di default oppure inseriti i propri dati). 

 <pre> 
 $ gpg --full-gen-key  
 gpg (GnuPG) 2.1.15; Copyright (C) 2016 Free Software Foundation, Inc. 
 This is free software: you are free to change and redistribute it. 
 There is NO WARRANTY, to the extent permitted by law. 

 Please select what kind of key you want: 
    (1) RSA and RSA (default) 
    (2) DSA and Elgamal 
    (3) DSA (sign only) 
    (4) RSA (sign only) 
 Your selection? 1 
 RSA keys may be between 1024 and 4096 bits long. 
 What keysize do you want? (2048) 4096 
 Requested keysize is 4096 bits 
 Please specify how long the key should be valid. 
          0 = key does not expire 
       <n>    = key expires in n days 
       <n>w = key expires in n weeks 
       <n>m = key expires in n months 
       <n>y = key expires in n years 
 Key is valid for? (0)  
 Key does not expire at all 
 Is this correct? (y/N) y 

 GnuPG needs to construct a user ID to identify your key. 

 Real name: Random User 
 Email address: random@example.org 
 Comment:  
 You selected this USER-ID: 
     "Random User <random@example.org>" 

 Change (N)ame, (C)omment, (E)mail or (O)kay/(Q)uit? o 
 We need to generate a lot of random bytes. It is a good idea to perform 
 some other action (type on the keyboard, move the mouse, utilize the 
 disks) during the prime generation; this gives the random number 
 generator a better chance to gain enough entropy. 
 gpg: key 3E0EE5BAC50DF7C1 marked as ultimately trusted 
 gpg: directory '/home/random/.gnupg/openpgp-revocs.d' created 
 gpg: revocation certificate stored as '/home/valhalla/.gnupg/openpgp-revocs.d/19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1.rev' 
 public and secret key created and signed. 

 pub     rsa4096 2016-10-19 [SC] 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
 uid                        Random User <random@example.org> 
 sub     rsa4096 2016-10-19 [E] 
 </pre> 


 h2. Creazione delle sottochiavi 

 Questo è il punto in cui è particolarmente importante l'uso di GnuPG 2.1, che rende molto più semplice la creazione di una chiave per l'autenticazione. 

 Molte delle OpenPGP Card disponibili sul mercato supportano chiavi al massimo a 2048 bit: questo non è un grosso problema dato che al momento sono considerate ancora ragionevolmente sicure, ed una loro eventuale sostituzione in futuro non è particolarmente onerosa (oltre ovviamente alla necessità di usare una Card o un dispositivo diverso). 

 Per generare le sottochiavi necessarie, si entra in modalità di modifica con l'opzione @--expert@ che abilita la creazione di chiavi di autenticazione. 

 <pre> 
 $ gpg --expert --edit-key 3E0EE5BAC50DF7C1 
 gpg (GnuPG) 2.1.15; Copyright (C) 2016 Free Software Foundation, Inc. 
 This is free software: you are free to change and redistribute it. 
 There is NO WARRANTY, to the extent permitted by law. 

 Secret key is available. 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 Quindi si crea prima una normale sottochiave di firma (opzione 4), alla selezione verrà chiesta (due volte) una passphrase per la nuova sottochiave ed anche la passphrase per la chiave principale: 

 <pre> 
 gpg> addkey  
 Please select what kind of key you want: 
    (3) DSA (sign only) 
    (4) RSA (sign only) 
    (5) Elgamal (encrypt only) 
    (6) RSA (encrypt only) 
    (7) DSA (set your own capabilities) 
    (8) RSA (set your own capabilities) 
   (10) ECC (sign only) 
   (11) ECC (set your own capabilities) 
   (12) ECC (encrypt only) 
   (13) Existing key 
 Your selection? 4 
 RSA keys may be between 1024 and 4096 bits long. 
 What keysize do you want? (2048)  
 Requested keysize is 2048 bits 
 Please specify how long the key should be valid. 
          0 = key does not expire 
       <n>    = key expires in n days 
       <n>w = key expires in n weeks 
       <n>m = key expires in n months 
       <n>y = key expires in n years 
 Key is valid for? (0) 1y 
 Key expires at Thu 19 Oct 2017 12:15:49 CEST 
 Is this correct? (y/N) y 
 Really create? (y/N) y 
 We need to generate a lot of random bytes. It is a good idea to perform 
 some other action (type on the keyboard, move the mouse, utilize the 
 disks) during the prime generation; this gives the random number 
 generator a better chance to gain enough entropy. 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 </pre> 

 Poi occorre creare una normale sottochiave per la crittografia (opzione 6), anche in questo caso verrà chiesta due volte la passphrase per la nuova chiave, ma avendola già data prima non sarà richiesta quella della chiave principale: 

 <pre> 
 gpg> addkey  
 Please select what kind of key you want: 
    (3) DSA (sign only) 
    (4) RSA (sign only) 
    (5) Elgamal (encrypt only) 
    (6) RSA (encrypt only) 
    (7) DSA (set your own capabilities) 
    (8) RSA (set your own capabilities) 
   (10) ECC (sign only) 
   (11) ECC (set your own capabilities) 
   (12) ECC (encrypt only) 
   (13) Existing key 
 Your selection? 6 
 RSA keys may be between 1024 and 4096 bits long. 
 What keysize do you want? (2048)  
 Requested keysize is 2048 bits 
 Please specify how long the key should be valid. 
          0 = key does not expire 
       <n>    = key expires in n days 
       <n>w = key expires in n weeks 
       <n>m = key expires in n months 
       <n>y = key expires in n years 
 Key is valid for? (0) 1y 
 Key expires at Thu 19 Oct 2017 12:18:16 CEST 
 Is this correct? (y/N) y 
 Really create? (y/N) y 
 We need to generate a lot of random bytes. It is a good idea to perform 
 some other action (type on the keyboard, move the mouse, utilize the 
 disks) during the prime generation; this gives the random number 
 generator a better chance to gain enough entropy. 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 Ed infine una sottochiave per l'autenticazione, selezionando l'opzione 8, togliendo le capacità di firma e crittografia e mettendo quella di autenticazione (anche qui occorrerà specificare una passphrase). 

 <pre> 
 gpg> addkey  
 Please select what kind of key you want: 
    (3) DSA (sign only) 
    (4) RSA (sign only) 
    (5) Elgamal (encrypt only) 
    (6) RSA (encrypt only) 
    (7) DSA (set your own capabilities) 
    (8) RSA (set your own capabilities) 
   (10) ECC (sign only) 
   (11) ECC (set your own capabilities) 
   (12) ECC (encrypt only) 
   (13) Existing key 
 Your selection? 8 

 Possible actions for a RSA key: Sign Encrypt Authenticate  
 Current allowed actions: Sign Encrypt  

    (S) Toggle the sign capability 
    (E) Toggle the encrypt capability 
    (A) Toggle the authenticate capability 
    (Q) Finished 

 Your selection? s 

 Possible actions for a RSA key: Sign Encrypt Authenticate  
 Current allowed actions: Encrypt  

    (S) Toggle the sign capability 
    (E) Toggle the encrypt capability 
    (A) Toggle the authenticate capability 
    (Q) Finished 

 Your selection? e 

 Possible actions for a RSA key: Sign Encrypt Authenticate  
 Current allowed actions:  

    (S) Toggle the sign capability 
    (E) Toggle the encrypt capability 
    (A) Toggle the authenticate capability 
    (Q) Finished 

 Your selection? a 

 Possible actions for a RSA key: Sign Encrypt Authenticate  
 Current allowed actions: Authenticate  

    (S) Toggle the sign capability 
    (E) Toggle the encrypt capability 
    (A) Toggle the authenticate capability 
    (Q) Finished 

 Your selection? q 
 RSA keys may be between 1024 and 4096 bits long. 
 What keysize do you want? (2048)  
 Requested keysize is 2048 bits 
 Please specify how long the key should be valid. 
          0 = key does not expire 
       <n>    = key expires in n days 
       <n>w = key expires in n weeks 
       <n>m = key expires in n months 
       <n>y = key expires in n years 
 Key is valid for? (0) 1y 
 Key expires at Thu 19 Oct 2017 12:24:56 CEST 
 Is this correct? (y/N) y 
 Really create? (y/N) y 
 We need to generate a lot of random bytes. It is a good idea to perform 
 some other action (type on the keyboard, move the mouse, utilize the 
 disks) during the prime generation; this gives the random number 
 generator a better chance to gain enough entropy. 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 Si può quindi uscire dalla modalità di modifica chiave, salvando le modifiche. 

 <pre> 
 gpg> save 
 </pre> 


 h2. Salvataggio su supporto esterno 

 A questo punto la chiave è ancora gestita nel modo tradizionale, su hard disk. Questo è il momento di salvarne un backup e di farne una copia su chiavetta USB da usare in futuro per le modifiche della chiave. 

 Per il backup ci sono vari metodi, da una semplice e poco efficiente copia di tutta la @~/.gnupg@ su un ulteriore supporto all'uso di "paperkey":http://www.jabberwocky.com/software/paperkey/ per salvare una copia su carta; l'importante è che venga fatto e custodito in un luogo sicuro, anche se magari remoto (cassetta di sicurezza). 

 Per avere una copia della chiave principale da usare sporadicamente, invece, è necessario copiare l'intera @~/.gnupg@ su una chiavetta USB o simili; una volta fatta la copia verificare che contenga quanto dovuto con: 

 <pre> 
 $ gpg --homedir indirizzo/della/chiavetta/gnupg --list-secret-keys 
 indirizzo/della/chiavetta/gnupg 
 pubring.gpg 
 --------------------------------- 
 sec     rsa4096 2016-10-19 [SC] 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
 uid             [ultimate] Random User <random@example.org> 
 ssb     rsa4096 2016-10-19 [E] 
 ssb     rsa2048 2016-10-19 [S] [expires: 2017-10-19] 
 ssb     rsa2048 2016-10-19 [E] [expires: 2017-10-19] 
 ssb     rsa2048 2016-10-19 [A] [expires: 2017-10-19] 
 </pre> 

 smontare la chiavetta e riporla in un luogo sicuro; la si userà nuovamente quando sarà necessario cambiare le date di scadenza delle sottochiavi, oppure firmare chiavi di altre persone, per la Web of Trust. 


 h2. Spostamento delle chiavi sulla Card 

 Per il prossimo passaggio è estremamente importante assicurarsi di aver fatto le copie delle chiavi e sottochiavi private: in questo passaggio verranno trasferite sulla Card, dalla quale non possono più essere estratte, e cancellate dal disco. 

 Collegare il lettore al computer, inserire la Card e controllare che venga correttamente riconosciuta: 

 <pre> 
 $ gpg --card-status  
 Reader ...........: #### 
 Application ID ...: #### 
 Version ..........: 2.0 
 Manufacturer .....: #### 
 Serial number ....: #### 
 Name of cardholder: [not set] 
 Language prefs ...: [not set] 
 Sex ..............: unspecified 
 URL of public key : [not set] 
 Login data .......: [not set] 
 Signature PIN ....: forced 
 Key attributes ...: rsa2048 rsa2048 rsa2048 
 Max. PIN lengths .: 127 127 127 
 PIN retry counter : 3 3 3 
 Signature counter : 0 
 Signature key ....: [none] 
 Encryption key....: [none] 
 Authentication key: [none] 
 General key info..: [none] 
 </pre> 

 Se la Card è nuova occorre cambiare poi i PIN della chiave rispetto ai default: 

 <pre> 
 $ gpg --card-edit 
 Reader ...........: #### 
 Application ID ...: #### 
 Version ..........: 2.0 
 Manufacturer .....: #### 
 Serial number ....: #### 
 Name of cardholder: [not set] 
 Language prefs ...: [not set] 
 Sex ..............: unspecified 
 URL of public key : [not set] 
 Login data .......: [not set] 
 Signature PIN ....: forced 
 Key attributes ...: rsa2048 rsa2048 rsa2048 
 Max. PIN lengths .: 127 127 127 
 PIN retry counter : 3 3 3 
 Signature counter : 0 
 Signature key ....: [none] 
 Encryption key....: [none] 
 Authentication key: [none] 
 General key info..: [none] 

 gpg/card> admin 
 Admin commands are allowed 

 gpg/card> passwd 
 gpg: OpenPGP card no. #### detected 

 1 - change PIN 
 2 - unblock PIN 
 3 - change Admin PIN 
 4 - set the Reset Code 
 Q - quit 

 Your selection? 1 
 </pre> 

 a questo punto verrà chiesto il PIN Standard corrente (il default della carta è 123456) e poi due volte quello nuovo (si faccia attenzione a mettere il PIN corretto, si hanno un massimo di tre errori possibili, dopo verrà bloccato, lo si può sbloccare solo con il PIN amministrativo). Quest'ultimo si cambia dal default selezionando ulteriormente: 

 <pre> 
 PIN changed. 

 1 - change PIN 
 2 - unblock PIN 
 3 - change Admin PIN 
 4 - set the Reset Code 
 Q - quit 

 Selezione? 3 
 PIN changed. 
 </pre> 

 dando quello vecchio e ripetendo due volte quello nuovo; qui però tre errori nel dare quello corrente comporteranno l'impossibilità di modificarlo, rendendo di fatto non più recuperabile la Card senza un reset alle condizioni di fabbrica. 

 A questo menù si può accedere direttamente anche con il comando @gpg --change-pin@, e ad esempio per recuperare un PIN dimenticato si può selezionare l'opzione 2, _Unblock PIN_ nel qual caso verrà chiesto il PIN amministrativo, e si potrà impostare un nuovo PIN.  

 Si può quindi passare a spostare le varie sottochiavi sulla Card, aprendo la modalità di editing della chiave: 

 <pre> 
 $ gpg --edit-key 3E0EE5BAC50DF7C1 
 gpg (GnuPG) 2.1.15; Copyright (C) 2016 Free Software Foundation, Inc. 
 This is free software: you are free to change and redistribute it. 
 There is NO WARRANTY, to the extent permitted by law. 

 Secret key is available. 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 passando alla modalità di modifica delle chiavi private, con il comando @toggle@ che consente di selezionare le chiavi: 

 <pre> 
 gpg> toggle 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 per trasferire una ad una le sottochiavi sulla Card andranno selezionate ed inserite, una volta usato @toggle@ il comando @key@ permette di selezionare/deselezionare le chiavi da trasferire con il comando @keytocard@; pertanto per trasferire la chiave di firma useremo i comandi: 

 <pre> 
 gpg> key 2 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb* rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 gpg> keytocard 
 Please select where to store the key: 
    (1) Signature key 
    (3) Authentication key 
 Your selection? 1 
 </pre> 

 qui occorre selezionare il tipo di chiave e poi verrà chiesta la passphrase della chiave e poi proseguirà con: 

 <pre> 
 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb* rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 per trasferire quella di crittografia occorrerà deselezionare la chiave di firma e selezionare quella di autenticazione, e ripetere il comando @keytocard@: 

 <pre> 
 gpg> key 2 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 gpg> key 3 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb* rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 gpg> keytocard 
 Please select where to store the key: 
    (2) Encryption key 
 Your selection? 2 
 </pre> 

 di nuovo si sceglie (stavolta solo chiave di cifratura) e verrà chiesta la passphrase della chiave scelta: 

 <pre> 
 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb* rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 infine si ripeterà la procedura con la chiave di autenticazione: 

 <pre> 
 gpg> key 3 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb    rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 gpg> key 4 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb* rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 

 gpg> keytocard 
 Please select where to store the key: 
    (3) Authentication key 
 Your selection? 3 

 sec    rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: SC   
      trust: ultimate        validity: ultimate 
 ssb    rsa4096/F303978FEBB6E995 
      created: 2016-10-19    expires: never         usage: E    
 ssb    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: S    
 ssb    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: E    
 ssb* rsa2048/5F89B668295AE797 
      created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19    usage: A    
 [ultimate] (1). Random User <random@example.org> 
 </pre> 

 Uscire salvando: 

 <pre> 
 gpg> save 
 </pre> 

 e a questo punto si può controllare che le sottochiavi sono sulla Card: 

 <pre> 
 $ gpg --card-status  

 Reader ...........: #### 
 Application ID ...: #### 
 Version ..........: 2.0 
 Manufacturer .....: #### 
 Serial number ....: #### 
 Name of cardholder: [not set] 
 Language prefs ...: [not set] 
 Sex ..............: unspecified 
 URL of public key : [not set] 
 Login data .......: [not set] 
 Signature PIN ....: forced 
 Key attributes ...: rsa2048 rsa2048 rsa2048 
 Max. PIN lengths .: 127 127 127 
 PIN retry counter : 3 3 3 
 Signature counter : 0 
 Signature key ....: 2128 412C BC75 34F5 6305    9447 40A2 ADF0 FE9E 4620 
       created ....: 2016-10-19 10:15:26 
 Encryption key....: 0B24 9C62 4A7D 19FE 7AB9    DCB3 ED9B BD7B 3BFF 900F 
       created ....: 2016-10-19 10:17:57 
 Authentication key: 40E1 AE4A 7C13 FD8C C6EA    2C56 5F89 B668 295A E797 
       created ....: 2016-10-19 10:24:14 
 General key info..: sub    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 2016-10-19 Random User <random@example.org> 
 sec     rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1    created: 2016-10-19    expires: never      
 ssb     rsa4096/F303978FEBB6E995    created: 2016-10-19    expires: never      
 ssb>    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 ssb>    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 ssb>    rsa2048/5F89B668295AE797    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 </pre> 

 e non sono più presenti sul disco 

 <pre> 
 $ gpg --list-secret-keys  
 /home/random/.gnupg/pubring.gpg 
 --------------------------------- 
 sec     rsa4096 2016-10-19 [SC] 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
 uid             [ultimate] Random User <random@example.org> 
 ssb     rsa4096 2016-10-19 [E] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [S] [expires: 2017-10-19] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [E] [expires: 2017-10-19] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [A] [expires: 2017-10-19] 
 </pre> 

 è però ancora presente la chiave principale. 


 h2. Rimozione della chiave principale 

 Usando gpg 2.1 si possono rimuovere sottochiavi semplicemente cancellando file in @~/.gnupg/private-keys-v1.d/@; per scoprire quale file cancellare bisogna scoprire il _keygrip_ della chiave in questione: 

 <pre> 
 $ gpg --with-keygrip --list-key 3E0EE5BAC50DF7C1 
 pub     rsa4096 2016-10-19 [SC] 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
       Keygrip = 3BC042D5749A498AA2F904CF548C6B5DEDDF0600 
 uid             [ultimate] Random User <random@example.org> 
 sub     rsa4096 2016-10-19 [E] 
       Keygrip = 0B2A484CBE52875A07F377A1A87F229C60277642 
 sub     rsa2048 2016-10-19 [S] [expires: 2017-10-19] 
       Keygrip = AD155C5349ECE4D3725AD77269EC9E696A8191E9 
 sub     rsa2048 2016-10-19 [E] [expires: 2017-10-19] 
       Keygrip = BFADD9EEDA2E38A77DCF925E58FFD4FFA2F50B7C 
 sub     rsa2048 2016-10-19 [A] [expires: 2017-10-19] 
       Keygrip = D9F3249B5F583B7B4099B80DCAB343A9BA440BA8 
 </pre> 

 A questo punto è sufficiente rimuovere il file corrispondente alla chiave principale: 

 <pre> 
 $ rm ~/.gnupg/private-keys-v1.d/3BC042D5749A498AA2F904CF548C6B5DEDDF0600.key 
 </pre> 

 E si può verificare che la chiave sia stata effettivamente rimossa: 

 <pre> 
 $ gpg --list-secret-keys 3E0EE5BAC50DF7C1 
 sec#    rsa4096 2016-10-19 [SC] 
       19DB75A75734ABBEDB1124163E0EE5BAC50DF7C1 
 uid             [ultimate] Random User <random@example.org> 
 ssb     rsa4096 2016-10-19 [E] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [S] [expires: 2017-10-19] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [E] [expires: 2017-10-19] 
 ssb>    rsa2048 2016-10-19 [A] [expires: 2017-10-19] 
 </pre> 

 dove @#@ dopo @sec@ indica che la chiave segreta non è presente sulla macchina in questione. 

 h2. Configurazione di ssh 

 Per abilitare l'autenticazione ssh tramite chiave, aggiungere la seguente riga al file @~/.gnupg/gpg-agent.conf@: 

 <pre> 
 enable-ssh-support 
 </pre> 

 Con una versione sufficientemente recente di gpg questo è sufficiente per far sì che le connessioni SSH usino la chiave gpg per l'autenticazione. 

 Alla prima connessione ssh verso un server sul quale possiamo identificarci tramite chiave verrà lanciato il gpg-agent che a sua volta lancerà un pinentry per chiedere il pin che abbiamo impostato sulla card. 

 !https://labs.truelite.it/attachments/download/2503/pinentry.png! 

 Da quel momento in poi il pin verrà tenuto in memoria in modo sicuro, e sarà possibile collegarsi ai server senza digitare nuovamente password. 

 Per far dimenticare il pin è sufficiente rimuovere la card dal lettore. 

 h3. Troubleshooting 

 Il funzionamento delle PGPCard per autenticazione è stato reso completamente automatico solo nelle versioni più recenti di gnupg e delle distribuzioni: su versioni precedenti (e.g. Debian jessie) potrebbe essere necessario intervenire manualmente. 

 Il caso di non funzionamento più comune è che il @gpg-agent@ non stia effettivamente girando: dato che generalmente è lanciato alla bisogna da GnuPG, è sufficiente usare un comando @gpg@, ad esempio @gpg --card-status@ e da quel momento in poi l'agent sarà disponibile per @ssh@. 

 Un secondo caso di non funzionamento potrebbe essere dovuto alla presenza di un altro agent per @ssh@: da Debian stretch in poi questo non dovrebbe essere presente, ma vecchie versioni o altre distribuzioni potrebbero lanciarlo ad esempio tramite degli script in @/etc/X11/Xsession.d@, da disattivare. 

 Un'ulteriore causa di problemi possono essere le vecchie versioni di @gnome-keyring-daemon@ che cercano di sostituirsi all'agent, senza però implementarne tutte le funzionalità: in questo caso è necessario disabilitarlo per permettere a @gpg-agent@ di fare il suo lavoro. 

 h2. Esportazione della chiave pubblica 

 Adesso che tutto è funzionante, si può inviare la propria chiave pubblica sui keyserver: 

 <pre> 
 $ gpg --send-keys 3E0EE5BAC50DF7C1 
 gpg: sending key 3E0EE5BAC50DF7C1 to [server] 
 </pre> 

 Nel caso non abbiate configurato un server in @~/.gnupg/dirmngr.conf@ (o in @~/.gnupg/gpg.conf@ ) lo si può specificare sulla riga di comando: 

 <pre> 
 $ gpg --keyserver keys.gnupg.net --send-keys 3E0EE5BAC50DF7C1 
 gpg: sending key 3E0EE5BAC50DF7C1 to hkp://keys.gnupg.net 
 </pre> 

 Se la chiave non deve essere pubblica, è comunque necessario estrarne la parte pubblica da importare su altre macchine dove si vuole usare la Card: 

 <pre> 
 gpg --armour --export 3E0EE5BAC50DF7C1 > 3E0EE5BAC50DF7C1.asc 
 </pre> 


 h2. Configurazione su una nuova macchina 

 Per poter usare la Card si una macchina diversa è necessario far conoscere a GnuPG la chiave: innanzitutto importando la chiave pubblica: 

 <pre> 
 gpg --recv-key 3E0EE5BAC50DF7C1 
 </pre> 

 oppure: 

 <pre> 
 gpg --import 3E0EE5BAC50DF7C1.asc 
 </pre> 

 e quindi far ricreare gli stub di chiavi dalle chiavi presenti sulla card, semplicemente con: 

 <pre> 
 $ gpg --card-status  

 Reader ...........: #### 
 Application ID ...: #### 
 Version ..........: 2.0 
 Manufacturer .....: #### 
 Serial number ....: #### 
 Name of cardholder: [not set] 
 Language prefs ...: [not set] 
 Sex ..............: unspecified 
 URL of public key : [not set] 
 Login data .......: [not set] 
 Signature PIN ....: forced 
 Key attributes ...: rsa2048 rsa2048 rsa2048 
 Max. PIN lengths .: 127 127 127 
 PIN retry counter : 3 3 3 
 Signature counter : 0 
 Signature key ....: 2128 412C BC75 34F5 6305    9447 40A2 ADF0 FE9E 4620 
       created ....: 2016-10-19 10:15:26 
 Encryption key....: 0B24 9C62 4A7D 19FE 7AB9    DCB3 ED9B BD7B 3BFF 900F 
       created ....: 2016-10-19 10:17:57 
 Authentication key: 40E1 AE4A 7C13 FD8C C6EA    2C56 5F89 B668 295A E797 
       created ....: 2016-10-19 10:24:14 
 General key info..: sub    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620 2016-10-19 Random User <random@example.org> 
 sec     rsa4096/3E0EE5BAC50DF7C1    created: 2016-10-19    expires: never      
 ssb     rsa4096/F303978FEBB6E995    created: 2016-10-19    expires: never      
 ssb>    rsa2048/40A2ADF0FE9E4620    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 ssb>    rsa2048/ED9BBD7B3BFF900F    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 ssb>    rsa2048/5F89B668295AE797    created: 2016-10-19    expires: 2017-10-19 
                                 card-no: #### 
 </pre> 

 h2. Configurazione su una nuova macchina, con versioni precedenti di gpg 

 da fare